Il clima che cambia e i rischi per la salute

L’atmosfera sta diventando sempre più calda: un fenomeno, noto come Global Warming, che sta rendendo anche gli inverni italiani più miti mentre le stagioni estive stanno diventando via via più torride.

Purtroppo il Global Warming porta con sé anche numerose insidie per la nostra salute

Purtroppo il Global Warming porta con sé anche numerose insidie per la nostra salute. Le temperature sempre più alte che si registrano in estate ad esempio mettono in serio pericolo coloro che soffrono di cuore: quando fa molto caldo i vasi sanguigni periferici si dilatano così da spingere più sangue alla pelle, dove può raffreddarsi, ma in tal modo si stanca il cuore, costretto a pompare più del solito.E i grandi caldi estivi sono assai insidiosi anche per bambini piccoli, anziani e obesi, esposti al rischio di pericolosi colpi di calore, perché in questi soggetti il sistema di termoregolazione fa fatica a compensare le elevate temperature. Pericolosi sono anche i bruschi e forti sbalzi di temperatura che, a causa del cambiamento climatico, sempre più spesso caratterizzano le nostre stagioni. Il nostro organismo infatti fatica molto ad assorbire veloci sbalzi termici superiori a 6-7 gradi, e i disturbi provocati dallo stress da “adattamento termico” colpiscono soprattutto coloro che hanno problemi cardiovascolari, respiratori o renali. Anche il sistema immunitario paga le conseguenze dei bruschi sbalzi di temperatura, perché le energie dell’organismo vengono spese quasi tutte per adattarsi all’improvviso cambiamento del tempo, lasciando sguarnite le difese contro l’aggressione di virus e batteri.